Weekend Selvatico in val Pilotera e Bodengo - Sabato 1 e Domenica 2 ottobre 2022

Tra il piano di Chiavenna e la svizzera Mesolcina si innalza una catena di montagne aspre e rocciose che degrada verso il letto del fiume Mera articolandosi in valli boscose e ricche di acque. Le pareti scoscese sembrano voler celare lo sguardo di chi risale la val Chiavenna, e difatti spesso il loro nome, Bodengo e Pilotera, rimane sconosciuto ai più.

Qui la ruvida morfologia del territorio ha preservato ambienti incontaminati: dal fondo turchese di pozze e marmitte agli sconfinati boschi di castagni, faggi e larici, interrotti da alti poggi in cui la roccia è incastonata fra prati e torbiere.

Dopo aver risalito la val Pilotera passeremo la notte proprio su uno di questi poggi, quello dell’alpe Laureri, dove una calda baita ci accoglierà con tutti i suoi comfort. Risaliremo il giorno successivo fino alla bocchetta di Piodella, toccando il confine svizzero per poi perdere di quota fino ai verdi prati di Bodengo.

string.jpg

PROGRAMMA

 

PRIMO GIORNO: da Donadivo a Lavorerio

Lunghezza: 8km

Dislivello: 1050 metri di dislivello (solo salita)

 

Descrizione itinerario:

Escursione che alterna salite con buone pendenze a tratti in falso piano. Sentieri privi di difficoltà tecniche, è richiesta buona forma fisica e un minimo di allenamento per sostenere il dislivello.

SECONDO GIORNO: da Lavorerio a Bodengo

Lunghezza: 10 km

Dislivello: 450 metri (in salita)  - 1250 metri (in discesa)

 

Descrizione itinerario:

Escursione di medio impegno in salita, su sentieri senza difficoltà tecniche.

In discesa l’itinerario si fa più articolato e impegnativo, in alcuni tratti per il fondo che richiede piede fermo (breve passaggio su pietraia, e discesa su tappeto erboso potenzialmente scivoloso), in alcuni tratti per le pendenze accentuate. Spezzeremo la discesa con due lunghe soste per non affaticare troppo le gambe. 

PERNOTTAMENTO E PASTI:

In rifugio autogestito. Baita con posti letto su tavolato, provvista di materassi, cuscini e coperte, con cucina e ampio tavolo da pranzo, camino, bagno esterno con servizi igienici e doccia calda. Necessario sacco a pelo o sacco lenzuolo.

I pranzi sono autogestiti, possibilità di partecipare ad una cassa comune per la cena. Menù da stabilire insieme, a base di prodotti locali.

 

COSTI


•  60 euro per il servizio di guida ambientale 

   (sconto di 10 euro per chi ha preso parte ad un weekend o ad almeno tre escursioni nell’ultimo anno con Askthestone)


•  dai 3 ai 5 euro in base al numero di partecipanti per il pass su strada consortile Donadivo - Bodengo 

   (il pass costa 9 euro per 2 giorni per ogni automobile)


•  Offerta libera per il rifugio autogestito


•  cassa comune facoltativa per cena e colazione 


EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO:

•    scarponcini alti con suola antiscivolo in buon stato

•    zaino da escursione con schienale rigido spallacci imbottiti (consigliamo 30/36 litri)
•    giacca impermeabile e antivento

•    indumenti caldi (pile o maglione di lana e piumino)


•    cappellino, crema solare e occhiali da sole


•    scorta d’acqua 1,5 lt


•    viveri per 2 pranzi al sacco
•    sacco a pelo o sacco lenzuolo

•    ricambio abiti (1 maglietta, 1 pile, 1 cambio intimo, 2 cambi calze)

•    sapone, spazzolino e dentifricio, asciugamani in monofibra salvaspazio e leggero

 

EQUIPAGGIAMENTO FORTEMENTE CONSIGLIATO:

•    torcia frontale 


•    bastoncini da trekking



È necessario prenotare l'escursione entro le ore 12 del giorno precedente. Per prenotazioni o maggiori informazioni scrivete una mail ad askthestone@gmail.com



 

guideassociate.png